Da Giotto a Gentile. Pittura e scultura a Fabriano fra Due e Trecento

Verso la fine del XIII secolo l’influsso giottesco si diffonde attraverso i valichi appenninici fino a Fabriano grazie a maestri anonimi, esperti nella tecnica dell’affresco. Quest’ultimi hanno lasciato tracce del loro operato nelle chiese degli Ordini Mendicanti e nelle pievi disseminate sui monti limitrofi. Fabriano diventò quindi il centro privilegiato…

Continua a leggere

Anno mille. Europa romanica. “Il mondo scosse la polvere dalle sue vecchie vesti e la terra si ricoprì di un candido manto di chiese”

Un percorso che ci porterà a scoprire l’affascinante mondo dell’architettura e scultura romanica, quei secoli bui che, nonostante le epidemie, le carestie, la guerra santa, portarono l’Europa a “ricoprirsi di un candido manto di chiese”, come affermò il monaco Rodolfo il Glabro.
L’architettura sarà l’espressione più tipica del romanico: ne approfondiremo…

Continua a leggere

L’intuizione giottesca che rivoluzionò per sempre l’arte medioevale e l’eco che ebbe sulle generazioni future

Cercheremo di capire come, grazie alla semplice intuizione di un artista, la pittura italiana cambiò più radicalmente di quanto non fosse accaduto nei secoli precedenti. Grazie a Giotto l’arte europea si rivolse al mondo figurativo italiano con una curiosità sempre crescente. Dobbiamo al grande artista la prima trascrizione della storia…

Continua a leggere