Lo studio del Bello: quando l’arte incontra la filosofia

Il bello è qualcosa che ognuno percepisce intuitivamente ma che nessuno riesce a spiegare intellettualmente. Le cose che consideriamo belle sono tali perché vissute spontaneamente e non perché giudicate tali attraverso un ragionamento. Il bello è l’oggetto di un piacere senza alcun interesse, i giudizi estetici infatti sono contemplativi e Continua a leggere

Villa Fedrizzi-Giovannoni: omaggio ad Ines, una vita per l’Arte

Il video realizzato vuole essere un omaggio alla storia di Villa Fedrizzi-Giovannoni, situata sulla collina di Cognola, così come si presentava quando il palazzo era animato dall’arte di Ines Fedrizzi e dal suo percorso di continua ricerca pittorica e sperimentazione. Un omaggio alla stimata pittrice dal prestigioso passato di raffinata Continua a leggere

Canova e Winckelmann a confronto, imparando a guardare oltre

Di fronte alle opere canoviane si percepiscono quelli che sono i grandi insegnamenti del massimo teorico del Neoclassicismo, Johann Joachim Winckelmann, il quale ci ricorda che la bellezza può ridursi a certi principi ma non definirsi, in quanto superiore al nostro intelletto. Egli afferma inoltre nel saggio “Il bello nell’arte” Continua a leggere

Da Giotto a Gentile. Pittura e scultura a Fabriano fra Due e Trecento

Verso la fine del XIII secolo l’influsso giottesco si diffonde attraverso i valichi appenninici fino a Fabriano grazie a maestri anonimi, esperti nella tecnica dell’affresco. Quest’ultimi hanno lasciato tracce del loro operato nelle chiese degli Ordini Mendicanti e nelle pievi disseminate sui monti limitrofi. Fabriano diventò quindi il centro privilegiato Continua a leggere

Anno mille. Europa romanica. “Il mondo scosse la polvere dalle sue vecchie vesti e la terra si ricoprì di un candido manto di chiese”

Un percorso che ci porterà a scoprire l’affascinante mondo dell’architettura e scultura romanica, quei secoli bui che, nonostante le epidemie, le carestie, la guerra santa, portarono l’Europa a “ricoprirsi di un candido manto di chiese”, come affermò il monaco Rodolfo il Glabro. L’architettura sarà l’espressione più tipica del romanico: ne Continua a leggere