Sorry, this entry is only available in Italian.

4 thoughts on “Auguste Rodin”

  1. “Io considero utile tutto ciò che ci dona la felicità. E niente al mondo ci rende più felici della contemplazione e del sogno”. Un concetto di utilità così lontano dal sentire comune, eppure così vero: la felicità è l’aspirazione più alta dell’uomo, che lo rende davvero uomo perché realizza appieno la sua natura; e allora, perché non ritenere sommamente utile ciò che sommamente ci realizza come persone?
    I Greci ben lo sapevano: ecco perché privilegiavano il pensiero teorico rispetto a qualsiasi applicazione pratica, e gli artisti erano così ostili all’idea di “contaminarsi” con i τεχνῖται, percepiti come βάναυσοι, semplici artigiani. Utili certo – questi ultimi – ma di un’utilità minore, quella dell’urgenza immediata. Questo ha inibito in Grecia un progresso pratico commisurato al progresso teorico del quale i contemporanei di Socrate, Platone e Aristotele furono tuttavia i più grandi propulsori.
    Ed ecco perché la nostra società tende a considerare sommamente inutile la cultura classica, cui pur tributa formale ossequio: perché conferendo al Bello e al Buono la priorità assoluta, essa per contrasto definisce il Malvagio e il Brutto nel campo dell’utilitarismo (non dell’Utile, si badi!), della superficialità tecnocratica, dell’edonismo e dell’ottimismo più ipocriti. Davvero, a osservare certi sorrisi artefatti della nostra quotidianità si percepisce quanto sia vero che il volto non è mai in disaccordo con l’anima…

  2. I have read a few of the articles on your website now, and I really like your style of blogging. I added it to my favorites blog site list and will be checking back soon. Please check out my site as well and let me know what you think.

  3. Admiring the persistence you put into your website and detailed information you offer.
    It’s awesome to come across a blog every once in a while that isn’t the same outdated rehashed information. Wonderful read!

    I’ve saved your site and I’m adding your RSS feeds to
    my Google account.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *